I T  |  E N

L'azienda agricola:
storia e tradizione

L’azienda agricola Castelbarco Albani ha una tradizione familiare che dura da più di 200 anni. 

 

I 40 ettari sul San Bartolo sono trattati secondo coltura biologica e sono occupati principalmente da ulivi, dai cui frutti è ottenuto un olio extravergine di categoria superiore. 

 

I restanti 130 ettari si estendono ai piedi del rilievo su cui sorge Montemaggiore e sono bagnati dal Metauro. Le scelte colturali dell’azienda sono legate alle caratteristiche agro-ambientali del territorio del Montefeltro: grano, sorgo, girasole, piselli, viti e ulivi.

 

Il patrimonio dell’azienda comprende anche diverse case coloniche e rustici un tempo occupate dai fattori e dalle famiglie dei mezzadri. Con i mutamenti gestionali legati alle nuove tecniche agricole questo significativo patrimonio si è reso disponibile come risorsa diffusa sul territorio. L’azienda, tra le varie attività, si occupa anche della ristrutturazione e della eventuale cessione delle case coloniche ai  fini di una loro nuova valorizzazione. 

 

Olio extravergine
di oliva

L’olio extravergine dei Conti Castelbarco Albani è ottenuto dalle varietà Leccino, Frantoio e Moraiolo e ha come dote qualitativa quella di lasciarsi accettare anche dai palati più esigenti, donando alle pietanze un particolare odore fruttato accompagnato ad un sapore leggermente mandorlato. 

 

Il suo colore dorato rispecchia le intense fragranze delle olive, da cui viene estratto unicamente con procedimento meccanico. La spremitura a freddo ne mantiene intatte le proprietà nutrizionali e un’acidità significativamente bassa (0,3%).

 

 

L’olio è disponibile su richiesta nei seguenti formati: 

                                            

  _ dama 5 lt. e

  _ lattina 5 lt. e

  _ bottiglia 0,75 lt. e 

  _ bottiglia 0,50 lt. e

  _ confezione regalo da 2 bottiglie da 0,75 lt. e

  _ eventuale altro formato con packaging personalizzato

Formazione

Dal 2017 la Villa ha inaugurato una collaborazione con l'Istituto Tecnico Agrario A. Cecchi di Pesaro, ospitato nella storica sede di Villa Caprile, alle pendici del Colle San Bartolo.

La collaborazione mira ad offrire agli studenti la possibilità di confrontarsi con i temi della conoscenza, manutenzione e conservazione dei giardini storici e degli ulivi parte della tenuta agricola che circonda la villa.

La partnership ricostruisce così un legame perso nei secoli, quello tra Villa Imperiale e la successiva Villa Caprile, accomunate da una posizione prossima e dal carattere di villa suburbana con giardini all'italiana e giochi d'acqua alimentate, fin dalle origini, dagli stessi sistemi di raccolta.

   

 

Contattaci:
Compila il form e verrai contattato dal nostro staff